“Pizza” di cavolfiore

Avete letto bene: non è pizza al cavolfiore o con il cavolfiore: è di cavolfiore, è buona, croccante ed è davvero una ricetta faciile e sorprendente.
Si tratta di preparare un impasto alternativo fatto di cavolfiore appena sbollentato (ma la mia amica Elisa, che mi ha suggerito la ricetta, utilizza il cavolo crudo..quindi a voi la scelta) e poi la pizza potrete condirla come preferite.

Ingredienti:
1 piccolo cavolfiore
150 grammi di farina di ceci
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
q.b.passata di pomodoro
origano o basilico (ma anche olive, cipolle, zucchine, capperi, rucola, erbe saltate, peperoni, ecc)
sale e pepe
facoltativo maionese veg a fine cottura

Tagliamo il cavolfiore a pezzetti e lo lessiamo pochissimi minuti (meglio al vapore o in vasocottura).
Asciughiamo e schiacciamo aggiungendo la farina di ceci, un paio di pizzichi di sale e poco pepe. Mettiamo questo composto in una teglia da forno (ricoperta di carta antiaderente), cercando di schiacciarlo in maniera uniforme.
Ora condiamo con un giro di olio e iniziamo a cuocere per circa 10minuti a 200 gradi. Poi tiriamo fuori la “pizza” dal forno e condiamo con pomodoro capperi olive, ecc. Lasciare cuocere ancora per 5/7 minuti, sfornare e servire ancora fumante.

Quindi da ora in poi accettiamo anche l’idea del cavolo a merenda!!😁

Pubblicato da

verdedibonta

Sabrina Peroni crea per caso Verde di Bontà nel momento in cui accoglie le richieste di alcuni amici desiderosi di approfondire la cucina vegetale. Non ama le etichette o le classificazione, ma sa per certo che la sua vita è migliorata da quando, nel 2012, ha dato ascolto al cuore e l'ha messo d'accordo con lo stomaco, trasformando la propria cucina in un luogo di vita, profumi, sapori e colori. Si occupa di Alimentazione Vegetariana (Master in Alimentazione e Dietetica Vegetariana presso l'università Politecnica elle Marche), blogger e organizzatrice di corsi di cucina per chi vuole avvicinarsi a questo tipo di alimentazione. Ha scritto il volume "cavoli nostri!" edito da Qudulibri e una serie di progetti per portare l'educazione alimentare nelle scuole. Per contatti: sabrina@verdedibonta.it