Panzerotti

A Carnevale ogni panzerotto vale!
Finora non avete mai visto ricette fritte su questa pagina, e non è un caso, nel senso che il fritto – lo ricordiamo – non è un modo di nutrirsi sano…. però tutti sappiamo quanto è buono e quindi a Carnevale un frittino ce lo concediamo.
Vi propongo il panzerotto, che è una piccola pizza ripiena (e per il ripieno lascio spazio alla vostra fantasia e al vostro gusto) fritta oppure cotta al forno.

Idea semplice, che richiede i normali tempi di lievitazione della pizza, e che piacerà sicuramente a tutti!

Servono:
300gr farina (tipo 2, tipo 1 oppure manitoba)
150ml acqua
4 gr sale
4 gr zucchero integrale di canna
5 gr lievito di birra
1 cucchiaio di olio evo

Per il ripieno
200 gr polpa o passata di pomodoro
formaggio vegetale – oppure verdure – o altro
basilico e origano
olio di semi di arachide q.b.

Disporre la farina a fontana e unire al centro l’acqua (dove avremo sciolto il lievito), lo zucchero, l’olio e la presa di sale. Impastare fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.
Lasciare lievitare per un’ora e mezza o più.

Nel frattempo prepariamo il condimento per il ripieno: dalla classica passata con odori e formaggio veg, a funghi, o scarola, o erbe, patate o altre verdure…. spazio alla fantasia in cucina!

Stendiamo l’impasto, ricaviamone dei dischi (con l’aiuto di un coppapasta) dello spessore di circa 3-4mm.
Al centro versiamo il ripieno appena preparato e richiudiamo il disco di pizza facendo attenzione a sigillare bene i bordi.
Ora potete friggere in abbondante olio di arachide. Vedrete che i panzerotti cuociono in un attimo. Cuocetene 2 o massimo 3 alla volta per seguirne meglio la cottura.
Poi scolate bene e asciugate su carta da cucina.

Per chi volesse essere virtuoso anche a carnevale si può ricorrere alla classica cottura al forno.

Pubblicato da

verdedibonta

Sabrina Peroni crea per caso Verde di Bontà nel momento in cui accoglie le richieste di alcuni amici desiderosi di approfondire la cucina vegetale. Non ama le etichette o le classificazione, ma sa per certo che la sua vita è migliorata da quando, nel 2012, ha dato ascolto al cuore e l'ha messo d'accordo con lo stomaco, trasformando la propria cucina in un luogo di vita, profumi, sapori e colori. Si occupa di Alimentazione Vegetariana (Master in Alimentazione e Dietetica Vegetariana presso l'università Politecnica elle Marche), blogger e organizzatrice di corsi di cucina per chi vuole avvicinarsi a questo tipo di alimentazione. Ha scritto il volume "cavoli nostri!" edito da Qudulibri e una serie di progetti per portare l'educazione alimentare nelle scuole. Per contatti: sabrina@verdedibonta.it