Panzerotti

A Carnevale ogni panzerotto vale!
Finora non avete mai visto ricette fritte su questa pagina, e non è un caso, nel senso che il fritto – lo ricordiamo – non è un modo di nutrirsi sano…. però tutti sappiamo quanto è buono e quindi a Carnevale un frittino ce lo concediamo.
Vi propongo il panzerotto, che è una piccola pizza ripiena (e per il ripieno lascio spazio alla vostra fantasia e al vostro gusto) fritta oppure cotta al forno.

Idea semplice, che richiede i normali tempi di lievitazione della pizza, e che piacerà sicuramente a tutti!

Servono:
300gr farina (tipo 2, tipo 1 oppure manitoba)
150ml acqua
4 gr sale
4 gr zucchero integrale di canna
5 gr lievito di birra
1 cucchiaio di olio evo

Per il ripieno
200 gr polpa o passata di pomodoro
formaggio vegetale – oppure verdure – o altro
basilico e origano
olio di semi di arachide q.b.

Disporre la farina a fontana e unire al centro l’acqua (dove avremo sciolto il lievito), lo zucchero, l’olio e la presa di sale. Impastare fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.
Lasciare lievitare per un’ora e mezza o più.

Nel frattempo prepariamo il condimento per il ripieno: dalla classica passata con odori e formaggio veg, a funghi, o scarola, o erbe, patate o altre verdure…. spazio alla fantasia in cucina!

Stendiamo l’impasto, ricaviamone dei dischi (con l’aiuto di un coppapasta) dello spessore di circa 3-4mm.
Al centro versiamo il ripieno appena preparato e richiudiamo il disco di pizza facendo attenzione a sigillare bene i bordi.
Ora potete friggere in abbondante olio di arachide. Vedrete che i panzerotti cuociono in un attimo. Cuocetene 2 o massimo 3 alla volta per seguirne meglio la cottura.
Poi scolate bene e asciugate su carta da cucina.

Per chi volesse essere virtuoso anche a carnevale si può ricorrere alla classica cottura al forno.

Strozzapreti

Qualcuno ha detto “Strozzapreti “??? Ebbene sì! Farli in casa è semplice e vi darà la possibilità di creare un ottimo piatto con pochi ingredienti.
Si possono condire in tanti modi diversi…. i miei oggi erano con i funghi e con pangrattato ripassato in padella con aglio e prezzemolo.

Ingredienti x 4 persone
500 gr farina tipo 2 ( semi- integrale)
1 pizzico di sale
Acqua q.b. ( circa 350ml o più)

Impastare la farina aggiungendo poca acqua alla volta e lavorare bene con le mani fino ad ottenere un impasto liscio compatto e facile da lavorare.

Prima di stendere l’impasto lasciarlo riposare e nel frattempo preparare il sugo di accompagnamento.

Stendere l’impasto e ricavarne tante piccole striscioline che arrotoleremo facendole scorrere tra i palmi delle mani.

Oggi io ho cotto i funghi (porcini e plerotus) affettati in poco olio, con aglio e mezzo porro.
Ho tolto poi gli odori e regolato di sale. Inoltre ho aggiunto al sugo di funghi della mollica di pane condita con sale olio e prezzemolo e ripassato lì gli strozzapreti che avevo lessato.
Avrei voluto fotografare il piatto ma…. Non è arrivato al set perché qualcuno l’ha fatto sparire prima 😉… e ora tocca a voi creare uno strozzaprete Verde di Bontà!!

Budino di riso

Un dolcetto light e senza glutine? Sì, ma sempre con gusto e semplicità!
Allora oggi proveremo a preparare un budino di riso, che potrebbe essere una merenda alternativa alle solite.
Si può abbinare con tanti sapori diversi: il limone, la frutta, i pistacchi, le nocciole, la vaniglia o il cioccolato oppure la cannella…si tratta assolutamente di una base sulla quale creare secondo il vostro gusto

Ingredienti
150gr riso (qualità che preferite, anche nero va bene)
ca. 450 gr latte di mandorla (o soia o avena o riso)
70-80 gr zucchero di canna integrale
scorza di limone non trattato oppure 1 bacello di vaniglia
1 presa di sale

Sciacquare il riso e poi lessarlo nel latte di mandorla, in un pentolino a fiamma bassa per il tempo necessario (i tempi di cottura dipendono dal tipo di riso) e aggiungere zucchero, sale e la scorza di limone (o, se preferite, la vaniglia).
Una volta cotto lasciare raffreddare.
Nel frattempo preparare gli ingredienti che andranno a insaporire la nostra merenda: frutta o frutta secca o cioccolato o altro e preparate quindi i vostri barattolini di budino, che potrete poi mantenere in frigo.

Nelle foto qualche esempio per ispirarvi.
Come sempre l’ingrediente segreto in cucina è la nostra fantasia!

Riso Venere a Colori

Il riso integrale (quello Venere lo è) è un ottimo alimento che nutre, ha fibra, minerali, alcune vitamine del gruppo B e molte buone proprietà. Tra le altre contiene Tricina, una sostanza che viene impiegata nelle diete anti infiammatorie.
Il riso, poi, non contenendo glutine è adatto anche ai celiaci.

Il riso Venere, coltivato soprattutto in Piemonte, ha un aroma inconfondibile, profuma anche da crudo e si abbina benissimo con una infinità di verdure.

Oggi ci creiamo un piatto dal gusto invernale, ma ovviamente può essere utilizzato in ogni stagione, con le verdure del periodo e può essere servito sia caldo che freddo.

Ingredienti:
250 gr riso Venere
4 carciofi
radicchio (1 piccolo cespo)
rucola (1 mazzetto)
zucca (1 piccola fetta)
noci (5-6) o castagne cotte
olio sale pepe e aromi

Lavare il riso Venere in acqua corrente e poi lessarlo in poca acqua bollente per il tempo necessario (solitamente 35-40 minuti).
Intanto a parte preparare le verdure: pulire e cuocere i carciofi con olio sale (eventualmente prezzemolo).
Ridurre a dadini la zucca e saltarla in padella per pochi minuti.
A crudo affettare il radicchio e la rucola e condire con olio e sale.
Preparare alcune noci spezzettate (o castagne arrosto).

Scolare il riso e condirlo con tutte le verdure cotte e crude. Volendo potete aggiungere alcuni cucchiai di olio nel quale avrete messo del prezzemolo e dell’erba cipollina tritati.

Buon Piatto Verde di Bontà a tutti!

“Cavoli che salsa”

Quello che apprezzo in tanti di voi è la vostra straordinaria voglia di farvi tentare da sapori nuovi o da accostamenti insoliti… allora anche oggi troverete “pane” per i vostri denti in questa ricetta che, chi ha già provato, racconta di esserne diventato dipendente.
La ricetta è semplicissima, si prepara a fuochi spenti e con ingredienti di stagione.
Pronti a scoprirla?

Ingredienti
1 piccolo cavolo (o bianco o a colori)
6 datteri
1 arancia
2 cucchiai di aceto di mele biologico
sale e olio evo

Prendete dei buoni datteri bio e snocciolateli, spezzetateli e metteteli in una ciotola insieme al succo di una bella arancia.
Aggiungete 2 cucchiai di aceto di mele e un pizzico di sale.
Intanto affettate in maniera molto sottile un bel cavolo fresco (o più cavoli di vario colore) e conditelo con olio e sale.
Il consiglio è quello di lasciare i datteri a insaporirsi per circa un’ora, poi frullateli e aggiugete olio e sale.
A questo punto siete pronti per servire questa insalatina e volendo potrete arricchirla anche con foglie di rucola e radicchio, e se volete anche finocchi o daikon o ravanelli.

Dolcezza all’arancia

Una piccola coccola, un gusto delicato e goloso in poche calorie, un fine pasto, una merenda, quello che volete per questa coppetta che alla base prevede biscotti secchi al cacao sbriciolati (o qualcosa di simile e comunque croccante) per poi avere una buona dose di crema all’arancia, gocce di cioccolato e scorzette.

Ingredienti (4-6 coppette)
 300g bevanda vegetale (soia, mandorle, riso..)
 45 g di farina
 30 g zucchero di canna
 Scorza e succo di 1 arancia non trattata
 1 punta di curcuma
2 cucchiai di gocce di cioccolato fondente
qualche scorza di arancia
per la base:
biscotti secchi spezzettati
in alternativa: cereali da colazione o datteri frullati con biscotti o pan di spagna

Unire gli ingredienti per la crema (bevanda vegetale, zucchero, farina e la scorza di 1/2 arancia) in un pentolino e cuocere a fiamma bassa mescolando con una frusta fino a quando la crema si addenserà. Ora aggiungere il succo di una arancia e cuocere per un altro minuto.
Se desiderate un colore più vivace aggiunge pochissima curcuma (direi la punta di un cucchiaino).
Preparate la base della vostra coppetta con biscotti secchi al cioccolato o con gli ingredienti segnati in alternativa.
Fate raffreddare la crema e poi versatela sulla base di biscotti, insieme a delle gocce di cioccolato fondente e decorate con delle strisicioline finissime di scorza d’arancia o con altra frutta colorata (lamponi, ribes, fragole, ecc.).
Dolcetto veloce, facile, gustoso!

I Corsi di Cucina 2018

Pronti Partenza Via!!

Ripartono i corsi di cucina 2018!
In programma 4 incontri,
Quando? domenica pomeriggio (dalle 15.30 alle 19.30)
Dove? a Fano presso la cucina di Verde di Bontà.
Costo? viene richiesto un contributo spese di 18 euro
Cosa devi portare? un grembiule, uno strofinaccio ed una penna

Gli ingredienti che utilizzeremo sono di qualità, biologici e, dove possibile, locali.

Ad ogni incontro verrà offerta anche una merenda e riceverete un dispensario con le ricette del giorno.

Ora devi solo scegliere quale corso può interessarti:

Qui sotto puoi leggere i menù di ogni incontro:

CORSO 1
Polpettine di ceci (falafel) in salsa di peperoni
“Frittata” al timo e porri
Strudel salato di verdure
Crostata ai lamponi e cioccolato
Besciamella
Maionese
Spalmabile di anacardi
Pasta “Matta”

CORSO 2
La pasta fresca:
Lasagna alle verdure di stagione
Burger
Polpettine
Muffin al cioccolato
Burro di soia
Maionese aromatizzata
Besciamella al basilico

CORSO 3
Gnocchi rosa
Pesto
Hummus di ceci
Spalmabile piccante di lenticchie
Piadina
“Cheese”cake
Panbrioches (panettone gastronomico)

CORSO 4: tutto in Dolcezza!
Torta di mele
Crema al cioccolato
Crema al limone
Biscotti ripieni
Burro di soia
Cornetti e pan-gocciolosi
Torta al cacao

Vi verrà consegnato una dispensa con le ricette del giorno ma, per chi lo desidera c’è la possibilità di ricevere anche un ricettario con 80 ricette Veg, completo di foto.
Entro pochi giorni escono le date….chi si prenota prima è bravo

“Pizza” di cavolfiore

Avete letto bene: non è pizza al cavolfiore o con il cavolfiore: è di cavolfiore, è buona, croccante ed è davvero una ricetta faciile e sorprendente.
Si tratta di preparare un impasto alternativo fatto di cavolfiore appena sbollentato (ma la mia amica Elisa, che mi ha suggerito la ricetta, utilizza il cavolo crudo..quindi a voi la scelta) e poi la pizza potrete condirla come preferite.

Ingredienti:
1 piccolo cavolfiore
150 grammi di farina di ceci
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
q.b.passata di pomodoro
origano o basilico (ma anche olive, cipolle, zucchine, capperi, rucola, erbe saltate, peperoni, ecc)
sale e pepe
facoltativo maionese veg a fine cottura

Tagliamo il cavolfiore a pezzetti e lo lessiamo pochissimi minuti (meglio al vapore o in vasocottura).
Asciughiamo e schiacciamo aggiungendo la farina di ceci, un paio di pizzichi di sale e poco pepe. Mettiamo questo composto in una teglia da forno (ricoperta di carta antiaderente), cercando di schiacciarlo in maniera uniforme.
Ora condiamo con un giro di olio e iniziamo a cuocere per circa 10minuti a 200 gradi. Poi tiriamo fuori la “pizza” dal forno e condiamo con pomodoro capperi olive, ecc. Lasciare cuocere ancora per 5/7 minuti, sfornare e servire ancora fumante.

Quindi da ora in poi accettiamo anche l’idea del cavolo a merenda!!😁

Sedano rapa a cotoletta con maionese

Il sedano rapa è un ortaggio che si sta via via facendo sempre più conoscere nella stagione invernale grazie al suo elevato contenuto di vitamine, basso apporto calorico e proprietà depurative. Ma come cucinarlo?
Esistono tante ricette… al forno, in purè, crudo in insalata oppure impanato e cotto al forno ( o in padella) come fosse una cotoletta o dei bastoncini.

Ingredienti
1 sedano rapa
Pan grattato
Olio sale e pepe

Per la pastella
Farina di ceci
Pan grattato
Acqua olio e sale

Per la maionese
Olio di semi di girasole deodorato e biologico
Bevanda di soia
Senape
Prezzemolo
Limone e sale

Laviamo il sedano rapa ed eliminiamo le radici.
Lo possiamo tagliare a fette o a bastoncini e lo lessiamo in acqua bollente per pochi minuti ( non più di 10).
Lo passiamo in una pastella fatta da mezzo bicchiere di farina di ceci ed un bicchiere scarso di acqua. Ora lo immergiamo nel pan grattato e lo condiamo con sale, olio ( ma anche pepe o aromi a piacere)
Lo cuociamo in forno dopo averlo bagnato con poco olio ( 180°C per circa 20 minuti).
Intanto prepariamo una maionese con 50 ml di bevanda di soia alla quale uniamo un pizzico di sale e qualche goccia di limone. Iniziamo a frullare e aggiungiamo a filo l’olio di semi fino a che vediamo montare la maionese ( basteranno pochi secondi).
Completiamo la maionese aggiungendo un cucchiaio di senape e del prezzemolo tritato.

Mezzelune di Pasta Frolla e Cioccolato

Fare una pasta frolla Veg è davvero semplice e soprattutto potrete utilizzare questo tipo di impasto anche per crostate e biscotti.
Come sempre utilizziamo poco zucchero perché vogliamo abituarci a sapori meno dolci ma più salutari…. e poi consideriamo che potete farcire questi dolci con cioccolato, marmellate o creme.

Ingredienti
200 gr farina tipo 2
80 gr farina tipo 0
2 cucchiai di amido
100 gr di zucchero
70 g bevanda di soia ( o simile)
1 bustina di lievito (mix cremor tartaro e bicarbonato)
La scorza grattugiata di 1 limone non trattato
80 gr Burro di soia oppure olio di semi di girasole deodorato e biologico

Impastiamo prima gli ingredienti secchi e poi quelli liquidi. Lasciamo riposare l’impasto 30 minuti prima di stenderlo e dargli quindi la forma che preferiamo.
Il suggerimento di oggi è quello di formare dei cerchi ( con l’aiuto di un coppapasta per esempio) e al centro disporre cioccolato o marmellata. Richiedere bene e disporre sulla carta da forno e infornare. Cuocere a 180°C per pochi minuti.
W le merende sane!!
Verde di Bontà….. solo cose buone….