Gnocchetti di melanzane

La melanzana è ora di stagione! Conosci le sue caratteristiche nutrizionali? Ha poche calorie, basso contenuto di grassi, proteine e glicidi e contiene pochi zuccheri. Contiene vitamine del gruppo B, C, acido folico, potassio, fosforo, sodio e calcio e le sue note amarognole stimolano la produzione della bile (e abbassano il colesterolo), ha inoltre acido caffeico e clorogenico (azione antibatterica) e alcune sostanze che aumentano la secrezione di ormoni surrenali. È diuretica e si ritiene utile come blando sedativo.

(Tratto da: https://www.alimentipedia.it/melanzana.html)
Ora pensiamo a cucinarla:
chi riesce a resistere ad un bel primo piatto al sapore d’estate?
questi gnocchi si preparano unendo della melanzana cotta alle patate lessate, ne risulta un impasto particolarmente invitante, che potrete condire con dei semplici pomodorini saltati in padella con uno spicchio d’aglio, oppure con un bel pesto profumato o con delle verdure miste e del basilico….ma se preferite potete semplicemente condirli con del buon olio extravergine di oliva perché sono già buoni così!

Ingredienti
1 kg di patate ( per gli gnocchi consiglio le patate dalla buccia rossa)
200gr di melanzane
Farina tipo 2 ( o altra) q.b.
Poco sale

Per il condimento
Pomodorini, aglio. Sale olio. Foglie di basilico

Lessate le patate e quando sono ancora tiepide schiacciatele con lo schiaccia patate: è importante lavorarle da tiepide considerando che non aggiungeremo l’uovo come legante.
Intanto tagliate le melanzane a piccolissimi cubetti e saltatele in padella con un po’di olio e sale. Poi asciugatele, tritatele finissime ed unitele all’impasto di patate. Aggiungete la farina poco sale e impastate bene. Fate dei gnocchetti e cuoceteli in acqua bollente salata il tempo necessario per farli venire a galla.

Condirli con il sughetto al pomodoro fresco ( pomodorini saltati in padella con poco olio e aglio) e decorare con foglie di basilico

Il consiglio? Potete anche congelarli prima della cottura e se volete potete farli rigati utilizzando l’apposito attrezzo.
E quindi mangiarli in un momento in cui vi sentirete Verdi di Bontà!😉