Burger di melanzane e lenticchie

Parliamo ancora di melanzane, così buone e così versatili in cucina. Oggi saranno alla base di un burger così buono da volerne sicuramente mangiare un altro, un altro e un altro ancora….

Prima di tutto vi svelo le regoline d’oro per creare dei buoni burger vegetali:
1. usare come base dei legumi lessati (ed eventualmente anche 1 patata lessa) come base
2. usare verdure cotte private del liquido di vegetazione
3. creare mix di sapori con erbe aromatiche e odori, usare senape dolce e lievito alimentare (insaporitore inattivo)
4. addensare con farina di ceci, (e se volete anche pan grattato)
5. creare una buona consistenza con fiocchi di avena, farina di mandorle e simili

INGREDIENTI X 4-6 PORZIONI
2 melanzane globulose
400 gr lenticchie lessate ( o fagioli lessati)
1 porro (o cipollotto)
1 spicchio di aglio, prezzemolo, olio, sale
1 cucchiaino di senape
40 gr fiocchi di avena
3 cucchiai di farina di mandore
la scorza di 1 limone non trattato
Pan grattato e farina di ceci q.b.

Facoltativo: lievito nutrizionale e odori a piacere (erbette, spezie, ecc)

Cuocere le melanzane a listarelle ed il porro affettato finemente in padella con olio, sale e poca acqua. Spegnere la fiamma appena saranno morbide e asciugare bene le verdure dall’acqua di cottura
Ora possiamo tritarle grossolanamente oppure passarle nel mixer (a seconda di come preferiamo) e frulliamo a i legumi, il prezzemolo, un piccolo spicchio di aglio. Uniamo il tutto e aggiungiamo sale, poca senape e scorza di limone.
Unire ora al composto i fiocchi di avena, il pangrattato e la farina di ceci (facoltativo anche farina di mandorle e lievito nutrizionale). Fare rapprendere in frigo almeno 2 ore. Poi formare gli hamburger ripassandoli nel pan grattato. Cuocere al forno a 180°C fino a doratura, o in padella -con olio evo molto molto caldo- girandoli 2- 3 volte. Servire con maionese, insalata o altra salsa.

Nell’impasto di questo burger possiamo aggiungere anche un chicco lessato: miglio, quinoa, riso… why not?
Se ci fate caso avrete così un goloso pasto completo e nutriente grazie alla presenza di cereali, legumi, frutta secca, verdure.😃

Parmigiana di melanzane a modo mio

Un piatto che amo moltissimo in una versione più light rispetto all’originale ma con tanto tantissimo sapore!

INGREDIENTI PER 6 PORZIONI
2-3 melanzane (tipo globulose)
Pomodori freschi o pelati, aglio, olio e sale
basilico
Per la besciamella : 300 ml di bevanda di soia
Circa 35 ml di olio evo
poco sale e pepe (o noce moscata)
30 g farina (tipo 0, 1,2 o integrale)

facoltativo:
Lievito alimentare (inattivo)

Partiamo dal fatto che la melanzana è un ortaggio che assorbe tutto al pari di una spugna quindi mi devo regolare con la quantità di olio che userò.

Tagliamo a fette sottili le melanzane (suggerisco le globulose che sono più dolci) e le cuociamo in padella con sale, poco olio e qualche cucchiaio di acqua. In alternativa si possono grigliare.
Proseguiamo la cottura fino a che si ammorbidiranno.

Preparare un sugo di pomodoro (con pelati o pomodori freschi) olio, sale e 1 spicchio intero di aglio. Aggiungiamo del basilico a fine cottura.

Prepariamo la besciamella: Mettere in un pentolino la farina e l’olio (insieme formano il roux), mescolare mentre si scalda e ricordare che il segreto è : più cuociamo il roux e più la besciamella si insaporisce. Aggiungere poi il latte di soia (meglio se tiepido) e mescolare sino a raggiungere la densità desiderata. Mettere sale e noce moscata.
ora possiamo passare alla fase finale:
In una pirofila creiamo strati con melanzane, sugo pomodoro, besciamella e foglie di basilico…ne faremo almeno 2 o 3 di questi strati, nell’ultimo insaporiamo con del lievito nutrizionale (lievito alimentare inattivo, si trova nei negozi bio ed è un insaporitore eccellente).
Va in forno ventilato a 180°C fino a doratura.
Provatela e poi mi raccontate!

Piadina facile facile

La possiamo anche definire la ricetta più semplice che ci sia, da realizzare in un attimo, a prova di chiunque.
Ripubblico la ricetta perché molti di voi l’hanno già provata e mi dicono che non riescono più a farne a meno 😜 tanto da essere diventati piadina-dipendenti!
Per realizzarla il segreto è scegliere ingredienti buoni, come una farina integrale o semintegrale bio, un buon olio di oliva extravergine, sale marino integrale e dell’acqua frizzante.

Le dosi sono:
400 g farina tipo 2 (o farina di farro o altro anche integrale)
200 ml acqua frizzante (se la farina è integrale aggiungere più acqua)
50 ml olio evo
1 presa di sale marino integrale

Uniamo gli ingredienti, li lavoriamo a mano fino a fare diventare il composto liscio, morbido e compatto.
Il consiglio è di lasciare riposare mezz’ora fuori frigo prima di stendere con il mattarello le piadine. Con queste dosi ne verrano 4 grandi o 8 piccole.
Le cuociamo in una padella antiaderente piatta e larga, girando da entrambi i lati.
Si può utilizzare anche l’ acqua naturale al posto della frizzante ma questa garantisce un’ottima morbidezza.

Per farcire? Beh qui potremmo parlarne per ore: hummus di ceci e radicchio, oppure asparagi + zucchine + cipollotti cotti e rucola fresca, oppure farifrittata + timo + pomodorini, oppure splamabile di anacardi + erba cipollina + fagiolini, oppure verdure gratinate o grigliate, insalate miste, erbe di campo, oppure melanzan grigliate+ pesto di rucola e pistacchi + pomodrini secchi, ecc. ecc. ecc…….
Ve lo dico sempre: la fantasia è Verde di Bontà!

Farifrittata di ceci e lupini con verdure

Anche in estate esistono tanti modi per mangiare legumi senza per forza mettersi a preparare zuppe.
Uno di questi è la farifrittata! Si chiama così perché come effetto finale si ottiene qualcosa di simile a quello della frittata ma tra i suoi ingredienti abbiamo solamente farina di legumi con acqua olio e sale.
Si può preparare scegliendo la farina di ceci o di lupini o di piselli o un mix di queste farine.

La proposta di oggi prevede
1/2 bicchiere di farina di ceci
1/2 bicchiere di farina di lupini
2 cucchiai di olio evo
2 bicchieri di acqua (meglio frizzante)
Sale pepe

A piacere le verdure che volete aggiungere
Suggerisco:
Pomodoro cipollina fresca e maggiorana
Oppure
Zucchine timo radicchio e patate
Oppure
Asparagi e fiori di zucca
Oppure
Funghi prezzemolo e patate
Oppure
Erbe miste
…..
In padella con poco olio e sale cuocete velocemente le verdure che avrete scelto dopo averle tagliate a vostro piacimento.
Versatele poi in una teglia da forno e intanto in una ciotola mettete le farine con olio e sale e i bicchieri di acqua. Mescolate bene con una frusta e poi rovesciate sulla teglia con le verdure e infornate a 180°c per 35-40 minuti e comunque fino a doratura.
Lasciate intiepidire prima di servire. Buonissima anche fredda e a farcitura di panini o tramezzini magari con l’aggiunta di una maionese vegana e rucola.

Tanti legumi a tutti!!!

Polpettone Veg in Crosta

Polpettone veg in crosta

Iniziamo la settimana con i suggerimenti per il menù di Natale.
Un piatto ricco che ci soddisfi il palato e gli occhi? Il Polpettone. Lo possiamo fare in tante maniere (nelle ricette già pubblicate avete varie idee) entra dentro uno scrigno di pasta “brisée” e si arricchisce di verdure e colori in accompagnamento.
Per il polpettone:
200 gr legumi misti (fagioli, ceci, lenticchie) o solo un legume
odori: aglio, prezzemolo, porro, scalogno, ecc
1 patata lessa
1 cucchiaio di senape
pan grattato (almeno 2 bicchieri ma anche più)
2/3 cucchiai di farina di ceci
olio sale pepe
Per la “brisée”
200 g farina tipo 2
50 ml olio evo
80 ml acqua tiepida
1 pizzico di sale
Per farcire:
verdure a scelta ma tutte ben scolate: funghi trifolati, erbe ripassate in padella con porri, carote in padella tagliate in lunghezza, carciofi, patate, ecc…

Per il polpettone cuociamo in padella (circa 10 minuti) i legumi già lessati con più odori possibili (perché solo così otterremo un composto gustoso).
Scoliamo bene l’eccesso di acqua e frulliamo il tutto insieme ad una patata lessa e del pan grattato. Aggiungiamo al composto ottenuto 2-3 cucchiai di farina di ceci per addensare il composto che poi faremo riposare in frigo almeno un’oretta.
Prendiamo poi della carta da forno e diamo al nostro composto la forma di un salamino, che avvolgeremo con la carta da forno e legheremo a caramella.
Cuocere in forno circa 30 minuti a 180°C facendo attenzione a non seccare il polpettone.
Intanto preparare la pasta “brisée” con la farina tipo 2, l’olio e l’acqua tiepida salata. L’impasto deve riposare almento 30 minuti.
Cuociamo a parte, in padella, le verdure che vorremmo aggiungere (funghi,carciofi, erbe, patate, ecc) e anche in questo caso scoliamo l’acqua in eccesso prima di usarle nel polpettone.
Stendere l’impasto, adagiare le verdure e il polpettone che avremo scartato. Arrotolare bene ed infornare circa 20-25 minuti a 180°C.
Sarà un piatto ricco e gustoso….che tutti vorranno assaggiare.
Con la vostra fantasia decoratelo anche con motivi natalizi.