Orecchiette ai fiori di zucca, porro, olive e profumo di limone

Come spesso accade le ricette nascono da quello che troviamo in casa, o nell’orto e basta poco per trovare ispirazione e creare un buon piatto. Ieri nell’orto ho trovato dei fiori di zucca e 1 bella zucchina, 1 porro, del basilico, prezzemolo e avevo in cucina dei fagiolini lessati, in dispensa delle olive taggiasche e tra la frutta un limone naturale. Quindi ho riunito questi ingredienti e creato un ottimo piatto di pasta! Volete provare?? È davvero squisito !

Ingredienti per 4 persone
360 gr di orecchiette
200 g fagiolini
1 piccolo porro
2 zucchine
10 fiori di zucca
La scorza di un limone naturale
Olive taggiasche q.b.
Prezzemolo
Basilico
Olio, sale e pepe

Mentre cuocete in acqua bollente salata le orecchiette aggiungete nella stessa acqua anche i fagiolini privati delle estremità.
Ora tritate finemente il porro e affettate a rondelle le zucchine e cuocete in padella con poco olio e sale, a fine cottura aggiungete i fiori di zucca (solo i petali), le olive denocciolate e la scorza grattugiata di 1 limone naturale. Scolate la pasta ed i fagiolini e unite il tutto, magari ripassando per 1 minuto per insaporire meglio. Poi aggiungete un trito di prezzemolo, foglie di basilico e regolate con del pepe.
Sarà golosissimo!!!!

Insalata di farro

Ma una insalata di farro la prepariamo?

Certo!! Secondo voi Verde di Bontà poteva non lasciarvi una ricetta easy e gustosa per presentare la vostra insalata di farro? Tra l’altro si tratta di un piatto che è entrato di diritto nei menù estivi ( e non solo) di molti.
Potete facilmente acquistare il farro non solo nei supermercati ma sempre piu spesso anche da piccoli produttori locali che lo coltivano direttamente.
Vi servirà

250g di farro ( perlato)
1 carota
1/2 porro o una cipollina fresca
2 zucchine
1 peperone
1 patata
Olio e sale

Per la crema che accompagna
1/2 porro
1 patate
1 peperone giallo
Facoltativi: basilico e prezzemolo oppure timo, erba cipollina….ecc.

Sciacquare il farro e lessare in poca acqua ( nella confezione trovate il suggerimento su quante acqua usare: di solito è 3 volte il volume del farro) e salare poco.
Intanto affettate tutte le verdure a julienne e saltare in padella per pochi minuti con olio e sale.
A parte cuocere la patata a pezzetti con porro e peperone giallo. Quando questo sarà cotto frullate bene ( se occorre con l’aggiunta di poca acqua) per ottenere un composto cremoso.

Scolare il farro e versarlo nella pentola con le verdure e farlo stiepidire.
Nel frattempo preparate i vasetti ( o barattoli) e posizionate qualche rondella di zucchina cotta nella parete interna del contenitore, poi con l’aiuto di un cucchiaio adagiate l’insalata di farro e infine mettete la crema di peperoni . Potete decorare con fiori eduli o con un trito di erbe aromatiche.
Se poi lo porterete al mare come pranzo light ricordatevi di sfoggiare bene il vostro barattolino davanti ai vicini di ombrellone….!!… e poiché ormai siete anche voi Verdi di Bontà vi do il permesso di farglielo assaggiare! 💚💚💚

L’immagine può contenere: cibo e spazio al chiuso

Miglio in timballo

Per la serie le proteine quelle buone ecco a voi il miglio! Finora ingiustamente dimenticato e lasciato in un angolo, grazie alla cucina naturale è stato riscoperto e può finalmente mostrare le sue preziose proprietà nutrizionali, oltre al suo sapore delicato (simile al riso) e alla sua versatilità in cucina (può anche diventare l’ingrediente per gustose polpette o addirittura per dei dessert) ma noi oggi ne faremo un bel timballo.
Prendete:

• 150 gr Miglio
• 2 carote
• 2 zucchine
• ½ peperone
• Olio e sale
• Lievito alimentare
• Pepe
• curcuma
• Ed altre verdure di stagione
• facoltativo: besciamella

Lessare il miglio e lasciarlo poi raffreddare.
Intanto cuocere a parte le verdure tagliate a piccoli dadini con olio sale e poco pepe.
Colorare il miglio lessato con un cucchiaino di curcuma (mescolando bene) e aggiungervi le verdure già cotte.
Versare in una pirofila da forno il miglio e verdure, se volete potete anche aggiungere poca besciamella.
Compattare bene e condire sopra con del lievito alimentare (che insaporisce ed in forno formerà una bella crosticina) ed olio evo.
Cuocere a 180°C fino a doratura.
Se volete fare come me lo potete servire su una vellutata di piselli: come si fa???? facilissima: cuocete i piselli con poco olio e sale ( e se occorre qualche cucchiaio di acqua o di brodo) magari aggiungendo anche del porro tritato e poi frullate tutto.

Da oggi scoprirete una proteina buona e priva di grassi (e priva di glutine)…bon appetit! 💚

Pasta al profumo dell’orto e limone

Che il limone abbia buone proprietà lo sappiamo tutti, ma forse ciò che non tutti sanno è che tali proprietà e nutrienti sono presenti in maniera molto più abbondante nella scorza: vitamina c, calcio, magnesio, potassio e beta carotene si concentrano nel giallo della buccia di limone…..insieme agli oli essenziali dal profumo inconfondibile.

Nel cucinare dolci e creme usiamo spesso la scorza grattugiata del limone ma avete provato ad abbinarla anche alla pasta o al riso?
Nella ricetta verde di Bontà di oggi il limone incontra pasta, zucchine, fiori di zucca e carciofi.

Ingredienti
350gr pasta semi integrale o integrale
La scorza di 1 limone naturale
2 zucchine
4 carciofi
Qualche fiore di zucca
Prezzemolo e basilico
Olio sale pepe

Puliamo i carciofi, li tagliamo a fettine e li cuociamo con olio e sale in padella per almeno 10 minuti. Intanto affettiamo le zucchine e le cuociamo brevemente. Ora pensiamo ai fiori di zucca: li puliamo eliminando il pistillo centrale e li buttiamo in padella con le zucchine che stanno già cuocendo.
(In alternativa i fiori di zucca possono essere fritti e poi aggiunti al piatto finale)
Cuociamo la pasta ( l consiglio è di prediligere pasta integrale o semintegrale, di grano o di farro) e ricordiamo che questa ricetta si sposa bene anche con del riso se lo preferite o altro chicco ( farro, avena, ….).
Scolare la pasta e ripassare per 1 minuto in padella con le verdure e infine aggiungere prezzemolo, basilico, pepe e la scorza grattugiata del limone.

Freschezza e bontà in un unico piatto!

Gnocchetti rosa al pesto verde e profumi di primavera

Una ricetta alla quale tengo tanto.
Perché in questo piatto ci sono colori, profumi, sapori che sono una vera festa per gli occhi ed il palato.
La ricetta è davvero semplice, perché non c’è bisogno di creare piatti iperbolici per avere risultati davvero buoni e quindi oggi ve la regalo con piacere.
Il consiglio per fare gli gnocchi è quello di utilizzare le patate rosse, ma potrebbero andare bene anche altre patate (ma non novelle, perché troppo umide)

Ingredienti
 1kg patate (rosse)
 Qb Farina 1 o 2
 Barbabietola lessata 80-100 gr
 5g di sale
 Zucchine e asparagi q.b.

 Per il Pesto :
 1 Manciata di anacardi
1 Manciata di pistacchi verdi sgusciati
 Circa 4-5 cucchiai di olio evo
 poco sale
 Basilico, rucola e prezzemolo in parti uguali

Preparate il pesto:

Mettere tutti gli ingredienti nel frullatore o nel mixer e frullare.
Se lo avete utilizzate il mortaio. In alternativa agli anacardi potrete utilizzare mandorle, pinoli o noci macadamia. Ma il consiglio è quello di utilizzare sempre i pistacchi verdi come base del pesto.

Ora lessate le patate e poi schiacciatele. Frullate la barbabietola per ottenere una crema e unitela alle patate aggiungendo un pizzico di sale. Amalgamate bene aggiungete la farina e impastate fino ad ottenere un composto compatto e asciutto (se risultasse troppo umido unite ancora un po’ di farina). Deve risultare di un bel rosa.
Tagliate gli gnocchi e cuoceteli in acqua bollente salata il tempo necessario che vengano a galla.

Poi conditeli con il pesto (senza scaldarlo) e con qualche rondella di zucchina saltata in padella e qualche asparago.
Il consiglio Verde di Bontà è di decorare con fiori eduli.

Strozzapreti

Qualcuno ha detto “Strozzapreti “??? Ebbene sì! Farli in casa è semplice e vi darà la possibilità di creare un ottimo piatto con pochi ingredienti.
Si possono condire in tanti modi diversi…. i miei oggi erano con i funghi e con pangrattato ripassato in padella con aglio e prezzemolo.

Ingredienti x 4 persone
500 gr farina tipo 2 ( semi- integrale)
1 pizzico di sale
Acqua q.b. ( circa 350ml o più)

Impastare la farina aggiungendo poca acqua alla volta e lavorare bene con le mani fino ad ottenere un impasto liscio compatto e facile da lavorare.

Prima di stendere l’impasto lasciarlo riposare e nel frattempo preparare il sugo di accompagnamento.

Stendere l’impasto e ricavarne tante piccole striscioline che arrotoleremo facendole scorrere tra i palmi delle mani.

Oggi io ho cotto i funghi (porcini e plerotus) affettati in poco olio, con aglio e mezzo porro.
Ho tolto poi gli odori e regolato di sale. Inoltre ho aggiunto al sugo di funghi della mollica di pane condita con sale olio e prezzemolo e ripassato lì gli strozzapreti che avevo lessato.
Avrei voluto fotografare il piatto ma…. Non è arrivato al set perché qualcuno l’ha fatto sparire prima 😉… e ora tocca a voi creare uno strozzaprete Verde di Bontà!!

Riso Venere a Colori

Il riso integrale (quello Venere lo è) è un ottimo alimento che nutre, ha fibra, minerali, alcune vitamine del gruppo B e molte buone proprietà. Tra le altre contiene Tricina, una sostanza che viene impiegata nelle diete anti infiammatorie.
Il riso, poi, non contenendo glutine è adatto anche ai celiaci.

Il riso Venere, coltivato soprattutto in Piemonte, ha un aroma inconfondibile, profuma anche da crudo e si abbina benissimo con una infinità di verdure.

Oggi ci creiamo un piatto dal gusto invernale, ma ovviamente può essere utilizzato in ogni stagione, con le verdure del periodo e può essere servito sia caldo che freddo.

Ingredienti:
250 gr riso Venere
4 carciofi
radicchio (1 piccolo cespo)
rucola (1 mazzetto)
zucca (1 piccola fetta)
noci (5-6) o castagne cotte
olio sale pepe e aromi

Lavare il riso Venere in acqua corrente e poi lessarlo in poca acqua bollente per il tempo necessario (solitamente 35-40 minuti).
Intanto a parte preparare le verdure: pulire e cuocere i carciofi con olio sale (eventualmente prezzemolo).
Ridurre a dadini la zucca e saltarla in padella per pochi minuti.
A crudo affettare il radicchio e la rucola e condire con olio e sale.
Preparare alcune noci spezzettate (o castagne arrosto).

Scolare il riso e condirlo con tutte le verdure cotte e crude. Volendo potete aggiungere alcuni cucchiai di olio nel quale avrete messo del prezzemolo e dell’erba cipollina tritati.

Buon Piatto Verde di Bontà a tutti!

Timballo di Miglio

Non avete mai provato il miglio?…rimediate subito cuocendolo a timballo. Il miglio è un cereale dalle tante prorpietà, poco calorico, privo di glutine, e ricco anche di acido folico.
Il suo sapore ricorda vagamente quello del riso.
Fatto a timballo è davvero buono e gustoso: a voi la scelta delle verdure da abbinare, in realtà sta bene con tutte (proprio come il riso) quindi cercate nel frigo, congelatore, dal fruttivendolo le verdure che vorrete abbinarci.

Ingredienti:
150 gr Miglio
• 2 carote (o una piccola fetta di zucca)
• 5-6 funghi champignons
• ½ peperone
• Olio e sale
• Lievito alimentare
• Pepe
• curcuma
• Ed altre verdure di stagione
• facoltativo: besciamella

Lessare il miglio e lasciarlo poi raffreddare.
Intanto cuocere a parte le verdure tagliate a piccoli dadini con olio sale e poco pepe.
Colorare il miglio lessato con un cucchiaino di curcuma (mescolando bene) e aggiungervi le verdure già cotte.
Versare in una pirofila da forno il miglio e verdure, se volete potete anche aggiungere poca besciamella.
Compattare bene e condire sopra con del lievito alimentare (che insaporisce ed in forno formerà una bella crosticina) ed olio evo.
Cuocere a 180°C fino a doratura.

Pronti per questa nuova (e salutare) scoperta?

Lasagnetta Autunnale

Il piatto per eccellenza delle feste, dei pranzi di famiglia, il più copiato al mondo…è lei la lasagna! Ed è da sempre uno dei piatti che più amo. Sono stata felice di scoprire come prepare le lasagne veg perché ho capito che non avevo nulla da rimpiangere: sapori, colori, odore mentre è in cottura e anche la fantastica crosticina che si forma sopra: davvero nulla manca nel nostro piatto di oggi.

Fare la pasta
 250g Farina di semola
 50 g di farina tipo 0
 5g di sale
 150ml acqua
1 cucchiaio di olio evo
Fare la besciamella
 700 ml di bevanda di soia
 Circa 75 ml di olio EVO
 poco sale e pepe (o noce moscata)
 70g farina (tipo 0, 1,2 o integrale)
(facoltativo:qualche foglia di basilico)
Per il ripieno
(quantità a piacere):
funghi (champignon , pioppini, finferli,porcini)
1 fetta di zucca
1 porro
1 cespo di radicchio lungo
Lievito alimentare secco, olio sale pepe

Per fare la pasta disponiamo a fontana la farina di semola e la farina 0. Al centro versiamo poco alla volta acqua olio e sale ed impastiamo fino a formare un bell’impasto morbido che lasciamo riposare mezz’ora.
Intanto cuociamo le verdure: i funghi puliti, la zucca a dadini, il porro a rondelle e il radicchio a strisce (il consiglio è quello di cuocere ongi verdura nella sua padella) tutti con olio e sale.
Poi prepariamo la besciamella inziando a scaldare farina e olio insieme in un pentolino e solo dopo che questo roux sarà ben caldo aggiungeremo il latte di soia. Mescoliamo con una frusta cuocendo a fiamma bassa fino ad addensamento. Saliamo, aggiungiamo pepe e -se l’avete- dei basilico sminuzzato.
Stendiamo la nostra sfoglia e ricaviamo dei rettangoli che lesseremo rapidamente per poi porli su una pirofina unta. A questo punto creiamo gli strati versando ogni volta qualche cucchiaio di besciamella e di verdura e di nuovo coprendo con i rettangoli di pasta. Ultimiamo con anche una abbondante manciata di lievito secco alimentare (che insaporisce) e dell’olio.
Cuoce in forno a 180°C per circa 35-40 minuti.
Questa ricetta merita 3 stelle anzì 3 SLURP!
Buona lasagna a tutti!