Burger di melanzane e lenticchie

Parliamo ancora di melanzane, così buone e così versatili in cucina. Oggi saranno alla base di un burger così buono da volerne sicuramente mangiare un altro, un altro e un altro ancora….

Prima di tutto vi svelo le regoline d’oro per creare dei buoni burger vegetali:
1. usare come base dei legumi lessati (ed eventualmente anche 1 patata lessa) come base
2. usare verdure cotte private del liquido di vegetazione
3. creare mix di sapori con erbe aromatiche e odori, usare senape dolce e lievito alimentare (insaporitore inattivo)
4. addensare con farina di ceci, (e se volete anche pan grattato)
5. creare una buona consistenza con fiocchi di avena, farina di mandorle e simili

INGREDIENTI X 4-6 PORZIONI
2 melanzane globulose
400 gr lenticchie lessate ( o fagioli lessati)
1 porro (o cipollotto)
1 spicchio di aglio, prezzemolo, olio, sale
1 cucchiaino di senape
40 gr fiocchi di avena
3 cucchiai di farina di mandore
la scorza di 1 limone non trattato
Pan grattato e farina di ceci q.b.

Facoltativo: lievito nutrizionale e odori a piacere (erbette, spezie, ecc)

Cuocere le melanzane a listarelle ed il porro affettato finemente in padella con olio, sale e poca acqua. Spegnere la fiamma appena saranno morbide e asciugare bene le verdure dall’acqua di cottura
Ora possiamo tritarle grossolanamente oppure passarle nel mixer (a seconda di come preferiamo) e frulliamo a i legumi, il prezzemolo, un piccolo spicchio di aglio. Uniamo il tutto e aggiungiamo sale, poca senape e scorza di limone.
Unire ora al composto i fiocchi di avena, il pangrattato e la farina di ceci (facoltativo anche farina di mandorle e lievito nutrizionale). Fare rapprendere in frigo almeno 2 ore. Poi formare gli hamburger ripassandoli nel pan grattato. Cuocere al forno a 180°C fino a doratura, o in padella -con olio evo molto molto caldo- girandoli 2- 3 volte. Servire con maionese, insalata o altra salsa.

Nell’impasto di questo burger possiamo aggiungere anche un chicco lessato: miglio, quinoa, riso… why not?
Se ci fate caso avrete così un goloso pasto completo e nutriente grazie alla presenza di cereali, legumi, frutta secca, verdure.😃

Parmigiana di melanzane a modo mio

Un piatto che amo moltissimo in una versione più light rispetto all’originale ma con tanto tantissimo sapore!

INGREDIENTI PER 6 PORZIONI
2-3 melanzane (tipo globulose)
Pomodori freschi o pelati, aglio, olio e sale
basilico
Per la besciamella : 300 ml di bevanda di soia
Circa 35 ml di olio evo
poco sale e pepe (o noce moscata)
30 g farina (tipo 0, 1,2 o integrale)

facoltativo:
Lievito alimentare (inattivo)

Partiamo dal fatto che la melanzana è un ortaggio che assorbe tutto al pari di una spugna quindi mi devo regolare con la quantità di olio che userò.

Tagliamo a fette sottili le melanzane (suggerisco le globulose che sono più dolci) e le cuociamo in padella con sale, poco olio e qualche cucchiaio di acqua. In alternativa si possono grigliare.
Proseguiamo la cottura fino a che si ammorbidiranno.

Preparare un sugo di pomodoro (con pelati o pomodori freschi) olio, sale e 1 spicchio intero di aglio. Aggiungiamo del basilico a fine cottura.

Prepariamo la besciamella: Mettere in un pentolino la farina e l’olio (insieme formano il roux), mescolare mentre si scalda e ricordare che il segreto è : più cuociamo il roux e più la besciamella si insaporisce. Aggiungere poi il latte di soia (meglio se tiepido) e mescolare sino a raggiungere la densità desiderata. Mettere sale e noce moscata.
ora possiamo passare alla fase finale:
In una pirofila creiamo strati con melanzane, sugo pomodoro, besciamella e foglie di basilico…ne faremo almeno 2 o 3 di questi strati, nell’ultimo insaporiamo con del lievito nutrizionale (lievito alimentare inattivo, si trova nei negozi bio ed è un insaporitore eccellente).
Va in forno ventilato a 180°C fino a doratura.
Provatela e poi mi raccontate!

Insalata di patate, pomodorini, fagioli, olive, cipollina e peperoncino

Prometto che anche oggi vi farò cucinare poco e, al tempo stesso, vi offrirò una soluzione ottima per un pasto estivo! Quindi impegnatevi solo a lessare patate e fagioli, per il resto è quasi fatta!!

INGREDIENTI PER 4 PORZIONI
4 patate medie
200 g di fagioli lessati
1 manciata di olive
1 manciata di capperi
Peperoncino q.b.
1 cipollotto fresco
1 mazzetto di rucola
10 pomodorini vesuviani
Olio sale pepe
Facoltativo: legumi lessi o altre verdure

Lessare le patate e poi raffreddarle e pelarle. Tagliarle a tocchetti.
Intanto condire la rucola spezzettata con cipollotto fresco tritato, pomodorini a pezzetti, olive, capperi e una punta di peperoncino e versare i legumi lessati. Unire il tutto e lasciare insaporire almeno 30 minuti prima di servire.
Volendo si possono aggiungere altre verdure e altri legumi lessati (ceci, lenticchie, fave, soia, taccole, fagiolini) e rendere così questa insalatona un piatto unico super sfizioso!

La BUDDHA BOWL

in questo periodo avete bisogno di rimettervi in forma, di depurarvi dai troppi aperitivi, dagli stravizi e dalle cene fuori casa? prendete una buona abitudine con la “ciotola di Buddha”! La buddha Bowl è un insieme di ingredienti da servire in una ciotola panciuta (che quindi ricalca la rotondità della pancia caratteristica del Buddha).
Sono ciotole del benessere, perché si incentrano sui nutrienti, sani e di origine vegetale e sono molto famose all’estero.
Si creano seguendo delle regole e la nostra fantasia.
Devono contenere:
 Proteine di origine vegetale quindi via libera a legumi sotto ogni forma: cotti, trasformati in hummus, burger, farifrittate, ecc.
 Carboidrati: preferibilmente cereali integrali come riso, farro, avena o pseudocereali come quinoa, grano saraceno, amaranto che sono anche senza glutine.
 Verdure cotte di stagione
 Verdure crude di stagione
 Condimento sano: olio evo, tahin, semi oleaginosi, avocado, salsa shoyu e gomasio
su questa base potete creare la vostra, secondo quello che avete in casa o che volete reperire….volete dare un’occhiata alla mia? eccola in foto! con farro, pesto, zucchine, fagiolini, pomodori, cetrioli, rucola, avocado, melone e polpettine di lenticchie.
Come sempre via libera a ingredienti di stagione e possibilmente di origine biologica.
Preparate ora la vostra e entrate a far parte di una moda sana e bella!! W le Buddha Bowls!!

ceci e melanzane in insalata

Ceci e melanzane in insalata

Ancora un piatto semplice e saporito, dove possiamo di nuovo usare i legumi in maniera gustosa. Il trucco è sempre quello: abbiniamo le verdure e in questo caso usiamo anche l’aceto in cottura per conferire un sapore agro-dolce.

Se preferite potete sostituire l’aceto di vino con l’aceto di mele.

In pochi minuti la vostra insalata di legumi sarà pronta: vi occorrono

• 400g ceci lessi
• 1-2 melanzane (tonde o lunghe)
• mezza cipolla (va bene sia bianca che rossa)
• aceto di vino
° 10 pomodorini circa
• basilico e prezzemolo (ma anche timo, maggiorana, salvia…)
• olio, sale e pepe
• Facoltativo: peperoncino
• pomodorini secchi

Scoliamo i ceci lessi (se usiamo quelli dei barattoli sciacquiamoli bene per eliminare il sodio della loro acqua) e tagliamo a listarelle le melanzane: facciamole cuocere in padella con poco olio e sale (eventualmente aggiungiamo pochi cucchiai di acqua).
Quando si ammorbidiscono le asciughiamo e le teniamo da parte.
Intanto affettiamo circa mezza cipolla e facciamola andare in padella con poco olio, sale e pepe e appena si ammorbidisce la facciamo sfumare con 3-4 cucchiai di aceto: lasciare andare a fuoco vivo per fare evaporare l’aceto. Ripetere la stessa operazione con i pomodorini tagliati a metà: prima con olio e sale e poi sfumare con l’aceto.
Riunire gli ingredienti in una ciotola: versare ceci, melanzane, pomodorini e cipolla e poi gli odori che preferiamo: basilico, prezzemolo, ma anche timo, maggiorana o della salvia andranno benissimo.
Questa insalata si accompagna bene anche con una punta di peperoncino e dei pomodorini secchi tagliate a listarelle.

#chickpeas #vegancooking #veganforlife #veganfortheanimals #veganforpassion #piattiestivi #cucinaveg #verdedibonta #insalatone

Insalata di farro

Ma una insalata di farro la prepariamo?

Certo!! Secondo voi Verde di Bontà poteva non lasciarvi una ricetta easy e gustosa per presentare la vostra insalata di farro? Tra l’altro si tratta di un piatto che è entrato di diritto nei menù estivi ( e non solo) di molti.
Potete facilmente acquistare il farro non solo nei supermercati ma sempre piu spesso anche da piccoli produttori locali che lo coltivano direttamente.
Vi servirà

250g di farro ( perlato)
1 carota
1/2 porro o una cipollina fresca
2 zucchine
1 peperone
1 patata
Olio e sale

Per la crema che accompagna
1/2 porro
1 patate
1 peperone giallo
Facoltativi: basilico e prezzemolo oppure timo, erba cipollina….ecc.

Sciacquare il farro e lessare in poca acqua ( nella confezione trovate il suggerimento su quante acqua usare: di solito è 3 volte il volume del farro) e salare poco.
Intanto affettate tutte le verdure a julienne e saltare in padella per pochi minuti con olio e sale.
A parte cuocere la patata a pezzetti con porro e peperone giallo. Quando questo sarà cotto frullate bene ( se occorre con l’aggiunta di poca acqua) per ottenere un composto cremoso.

Scolare il farro e versarlo nella pentola con le verdure e farlo stiepidire.
Nel frattempo preparate i vasetti ( o barattoli) e posizionate qualche rondella di zucchina cotta nella parete interna del contenitore, poi con l’aiuto di un cucchiaio adagiate l’insalata di farro e infine mettete la crema di peperoni . Potete decorare con fiori eduli o con un trito di erbe aromatiche.
Se poi lo porterete al mare come pranzo light ricordatevi di sfoggiare bene il vostro barattolino davanti ai vicini di ombrellone….!!… e poiché ormai siete anche voi Verdi di Bontà vi do il permesso di farglielo assaggiare! 💚💚💚

L’immagine può contenere: cibo e spazio al chiuso

Miglio in timballo

Per la serie le proteine quelle buone ecco a voi il miglio! Finora ingiustamente dimenticato e lasciato in un angolo, grazie alla cucina naturale è stato riscoperto e può finalmente mostrare le sue preziose proprietà nutrizionali, oltre al suo sapore delicato (simile al riso) e alla sua versatilità in cucina (può anche diventare l’ingrediente per gustose polpette o addirittura per dei dessert) ma noi oggi ne faremo un bel timballo.
Prendete:

• 150 gr Miglio
• 2 carote
• 2 zucchine
• ½ peperone
• Olio e sale
• Lievito alimentare
• Pepe
• curcuma
• Ed altre verdure di stagione
• facoltativo: besciamella

Lessare il miglio e lasciarlo poi raffreddare.
Intanto cuocere a parte le verdure tagliate a piccoli dadini con olio sale e poco pepe.
Colorare il miglio lessato con un cucchiaino di curcuma (mescolando bene) e aggiungervi le verdure già cotte.
Versare in una pirofila da forno il miglio e verdure, se volete potete anche aggiungere poca besciamella.
Compattare bene e condire sopra con del lievito alimentare (che insaporisce ed in forno formerà una bella crosticina) ed olio evo.
Cuocere a 180°C fino a doratura.
Se volete fare come me lo potete servire su una vellutata di piselli: come si fa???? facilissima: cuocete i piselli con poco olio e sale ( e se occorre qualche cucchiaio di acqua o di brodo) magari aggiungendo anche del porro tritato e poi frullate tutto.

Da oggi scoprirete una proteina buona e priva di grassi (e priva di glutine)…bon appetit! 💚

Crostata di verdure primaverili

Pensiamo alla primavera, alle gite, ai pic nic, oppure alle merende all’aperto o ad un aperitivo tra amici.
Una crostata facile da preparare dove abbinerete le verdure della stagione e i loro colori.

La base è una pasta che definisco simil brisée (si può infatti utilizzare al posto della classica brisée), poi possiamo aggiungere una crema ai piselli o una besciamella al basilico e quindi le verdure tagliate alla julienne, scottate in padella e disposte sulla crostata seguendo al vostra fantasia.

Servirà:
IMPASTO
200 gr farina tipo 2 (o 1 o integrale)
80ml acqua tiepida (un pò di più se la farina è integrale)
50ml olio evo
1 pizzico di sale

VERDURE
2 zucchine
15 asparagi
2 carote

olio sale pepe basilico e altri ingredienti a vostra scelta

Impastate acqua farina olio e sale per formare un composto morbido e lavorabile che lascerete riposare un’oretta fuori frigo.

Intanto pensate al ripieno: tagliate a julienne le verdure e saltatele in padella con poco olio e del sale. Il consiglio è sempre di far cuocere le verdure non tutte insieme nella stessa padella ma separate e di lasciarle abbastanza croccanti.

Se volete potete preparare in padella anche dei piselli che andrete a frullare così da avere una base per amalgamare meglio il tutto. In alternativa potete preparare una besciamella profumata al basilico e aggiungervi del lievito secco alimentare inattivato. Sopra questa base adagerete poi QWle verdure.

Quindi: stendete l’impasto direttamente sulla carta da forno e mettetelo poi in una teglia.
Adagiate sopra la crema di piselli o altro (ma vi ricordo che è facoltativo) e poi le verdure.
Cuocete in forno a 180°C per circa 25 minuti.

“Pizza” di cavolfiore

Avete letto bene: non è pizza al cavolfiore o con il cavolfiore: è di cavolfiore, è buona, croccante ed è davvero una ricetta faciile e sorprendente.
Si tratta di preparare un impasto alternativo fatto di cavolfiore appena sbollentato (ma la mia amica Elisa, che mi ha suggerito la ricetta, utilizza il cavolo crudo..quindi a voi la scelta) e poi la pizza potrete condirla come preferite.

Ingredienti:
1 piccolo cavolfiore
150 grammi di farina di ceci
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
q.b.passata di pomodoro
origano o basilico (ma anche olive, cipolle, zucchine, capperi, rucola, erbe saltate, peperoni, ecc)
sale e pepe
facoltativo maionese veg a fine cottura

Tagliamo il cavolfiore a pezzetti e lo lessiamo pochissimi minuti (meglio al vapore o in vasocottura).
Asciughiamo e schiacciamo aggiungendo la farina di ceci, un paio di pizzichi di sale e poco pepe. Mettiamo questo composto in una teglia da forno (ricoperta di carta antiaderente), cercando di schiacciarlo in maniera uniforme.
Ora condiamo con un giro di olio e iniziamo a cuocere per circa 10minuti a 200 gradi. Poi tiriamo fuori la “pizza” dal forno e condiamo con pomodoro capperi olive, ecc. Lasciare cuocere ancora per 5/7 minuti, sfornare e servire ancora fumante.

Quindi da ora in poi accettiamo anche l’idea del cavolo a merenda!!😁

Polpettone Veg in Crosta

Polpettone veg in crosta

Iniziamo la settimana con i suggerimenti per il menù di Natale.
Un piatto ricco che ci soddisfi il palato e gli occhi? Il Polpettone. Lo possiamo fare in tante maniere (nelle ricette già pubblicate avete varie idee) entra dentro uno scrigno di pasta “brisée” e si arricchisce di verdure e colori in accompagnamento.
Per il polpettone:
200 gr legumi misti (fagioli, ceci, lenticchie) o solo un legume
odori: aglio, prezzemolo, porro, scalogno, ecc
1 patata lessa
1 cucchiaio di senape
pan grattato (almeno 2 bicchieri ma anche più)
2/3 cucchiai di farina di ceci
olio sale pepe
Per la “brisée”
200 g farina tipo 2
50 ml olio evo
80 ml acqua tiepida
1 pizzico di sale
Per farcire:
verdure a scelta ma tutte ben scolate: funghi trifolati, erbe ripassate in padella con porri, carote in padella tagliate in lunghezza, carciofi, patate, ecc…

Per il polpettone cuociamo in padella (circa 10 minuti) i legumi già lessati con più odori possibili (perché solo così otterremo un composto gustoso).
Scoliamo bene l’eccesso di acqua e frulliamo il tutto insieme ad una patata lessa e del pan grattato. Aggiungiamo al composto ottenuto 2-3 cucchiai di farina di ceci per addensare il composto che poi faremo riposare in frigo almeno un’oretta.
Prendiamo poi della carta da forno e diamo al nostro composto la forma di un salamino, che avvolgeremo con la carta da forno e legheremo a caramella.
Cuocere in forno circa 30 minuti a 180°C facendo attenzione a non seccare il polpettone.
Intanto preparare la pasta “brisée” con la farina tipo 2, l’olio e l’acqua tiepida salata. L’impasto deve riposare almento 30 minuti.
Cuociamo a parte, in padella, le verdure che vorremmo aggiungere (funghi,carciofi, erbe, patate, ecc) e anche in questo caso scoliamo l’acqua in eccesso prima di usarle nel polpettone.
Stendere l’impasto, adagiare le verdure e il polpettone che avremo scartato. Arrotolare bene ed infornare circa 20-25 minuti a 180°C.
Sarà un piatto ricco e gustoso….che tutti vorranno assaggiare.
Con la vostra fantasia decoratelo anche con motivi natalizi.